Loading...

OM (ॐ) Cosa significa e perché cantare il mantra OM?

img

Spesso cantiamo il mantra OM all'inizio e alla fine delle sessioni yoga. Ti sei mai chiesto cosa significa l'Om? Perché e come vocalizzarlo?

In questo articolo non solo conoscerai la tradizione del mantra Om, ma anche potrai provare due modi curiosi per vocalizzare il mantra che aiutano di approfondire la tua pratica.

Se preferisci, puoi anche ascoltare il VIDEO e l'AUDIO sottostante dove ti racconto tutto.

Perché cantiamo l'OM?

Tradizione | Rito | Pace

1. Iniziando e chiudendo la pratica dello yoga con il mantra OM creiamo un rito che ci aiuta di focalizzare la mente sul momento presente. Questo rito ci può aiutare di essere più consapevoli nella pratica di yoga. Lasciare fuori tutti i pensieri e preoccupazioni che riguardano la giornata passata o avvenimenti futuri.

2. "Srotolo il tappetino yoga, mi siedo, porto l'attenzione verso interno e canto. Decido di dedicare il tempo della pratica a me stessa, di ascoltare, di essere presente nel mio corpo e nel mio respiro."

3. Come diversi studi hanno dimostrato concentrando l'attenzione sul presente ci aiuta di combattere lo stress e l'ansia. In più, se facciamo una pratica fisica-corporea, avendo la mente focalizzata nel qui e nel ora (ovvero cosa sente e cosa fa il corpo) significativamente riduciamo il rischio degli incidenti sul tappetino yoga.

4. Studi scientifici hanno anche dimostrato che il canto e in particolare il canto del mantra om (sopratutto la vibrazione del "m") hanno effetti calmanti sul sistema nervoso. (1) (2)

5. Nel nostro contesto moderno, occidentale possiamo scegliere di rispettare la tradizione di un altra cultura e portare avanti i suoi riti. Non solo eseguire gli asana, ma anche portare avanti qualcosa dalla tradizione. In tante scuole di yoga i maestri e gli insegnanti iniziano e chiudono la pratica con il mantra OM, dove chiaramente possiamo trovare delle differenze (per esempio se si vocalizza una, tre o più volte). 

 

Il mantra OM nella tradizione

Già i testi più antichi indiani parlano della preghiera OM, dove il suono (verbo) è associato all'Assoluto, all'Universo ovvero Dio. Si ritiene che tutti gli altri mantra e tutte le 50 lettere del  sanscrito nascono dall'OM. Per questo l'om è considerato bija mantra, cioè  mantra seme.

I Yoga Sutra di Patanjali scrive che l'OM è il seme di tutto l'universo e che attraverso la contemplazione su questo mantra uno può conoscere il vero Sè, ovvero l'illuminazione. (3)

La tradizione dice che l'OM è costruito di 4 suoni: A, U, M e il silenzio finale e questi suoni possono avere diversi significati, come i stati della mente, i cicli della vita il trinità indù (Trimurti):

"A"Stato di veglia. Creatore, che nella religione indù è rappresentato dal dio Brahma

"U" Stato di sogno. Conservatore, che nella religione indù è rappresentato dal dio Vishnu

"M" Stato di sonno profondo. Distruttore, che nella religione indù è rappresentato dal dio Shiva

"silenzio" pura Consapevolezza; la realizzazione del Sè; Samadhi 

 

Come vocalizzare il mantra OM?

Dopo un profondo inspiro, con una lunga espirazione si esprime l'OM. La maggior parte degli insegnanti e maestri yoga dice di vocalizzare i tre suoni (a-u-m) per le stessa lunghezza, ma ho sentito qualcuno che  consigliava di cantare più a lungo il suono "m" alla sera. Considerando l'effetto calmante sul sistema nervoso del suono"m", può essere interessante provare questo consiglio.

Ora vediamo due tecniche che possono approfondire la tua pratica e rendere più viva l'esperienza del mantra:

Pronuncia i tre suoni separatamente:

  1. Chiudi gli occhi, trova una posizione comoda ed eretta e riposa le tue mani sul petto e sull'addome.
  2. Con l'espirazione vocalizza solo il suono A.
  3. Ripetilo 5, 10 o più volte.
  4. Poi resta in silenzio e ascolta. Nota dove percepisci la vibrazione nel tuo corpo e se nascono sensazioni, pensieri o emozioni.
  5. Cerca non giudicare quello che senti, ed accogli con curiosità e amore tutto quello che sorge. Resta in silenzio per quanto tempo hai bisogno.
  6. Ripeti così anche per il suono U e M.

Ritiro dei sensi - Pratyahara

  1.  Trova una posizione seduta comoda e alta. 
  2. Con i pollici chiudi le orecchie. Riposa gli indici sulle palpebre chiuse. Porta i medi sotto gli occhi, e  gli anulari e i mignoli sopra e sotto le labbra.
  3. La pressione è delicata. 
  4. Rilassa le spalle, l'addome e il viso.
  5. Tenendo i sensi rivolti verso l'interno (e sopratutto le orecchie chiuse), vocalizza più volte il mantra OM.
  6. Poi riposa le mani sulle cosce e resta in ascolto.

Chiudendo le orecchie puoi percepire la vibrazione del suone diversamente. Questo atto, cioè di rivolgere i sensi verso l'interno, si chiama pratyahara nello yoga.

CANTA +  ASCOLTA +  CONTEMPLA

Prossima volta quando suoni il mantra OM, apri la mente e ascolta le vibrazioni dentro di te e attorno a te.

PER TE COSA SIGNIFICA L'OM?

Raccontami la tua esperienza e scrivimi le tue domande via e-mail al veronika@superyogi.it nel gruppo facebook dedicato ai Membri SuperYogi :)

* Riferimenti:

(1) https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3099099/

(2) https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/?term=humming+parasympathetic&fbclid=IwAR0GjgQc-Zs1Jlv6RC7pSNe0Xdfbp4AShdsFK4pK7NjR7IGRvrRSpT6ivog 

(3) Stefano Piano: Enciclopedia dello Yoga, Torino, Magnanelli, 2019

(4) foto di WL - originally posted to Flickr as R0019100, CC BY 2.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=6997438


Veronika

Condividi sui social

CORSI YOGA ONLINE
TUTTO INCLUSO
7 giorni di prova gratuita

Prova Superyogi Gratis

Ultimi articoli Vedi tutti gli articoli

Agni Sagni Sara: Guida Completa per Trasformare la Tua Vita con l'Essenza del Fuoco
Agni Sagni Sara: Guida Completa per Trasformare la Tua Vita con l'Essenza del Fuoco
L'antica pratica yoga di Agni Sara, che significa "essenza del fuoco" in sanscrito, ha rivoluzionato...
Leggi ora
Nuovo Corso Online Yoga per la Schiena su SuperYogi
Nuovo Corso Online Yoga per la Schiena su SuperYogi
La primavera è il momento perfetto per dedicarsi al benessere della schiena, per sentirsi pi&...
Leggi ora
Namaste. Il significato del saluto delle mani unite nello yoga
Namaste. Il significato del saluto delle mani unite nello yoga
Ti sei mai domandato cosa significa quando alla fine della pratica yoga diciamo "namaste"? Questo se...
Leggi ora

Benvenuto a superyogi
entra nello yoga studio virtuale


Prima volta? Iscriviti a Superyogi